Salta al contenuto principale

Il Museo Preskar

Kamnik

Andrej Preskar

Il villaggio di pastori di Velika Planina è pieno di antiche usanze, aneddoti e splendidi panorami. Non mancano nemmeno tante vecchie baite, ognuna con la sua storia. Tra queste, quella che fu la casa di Andrej Preskar, oggi è un museo che porta il nome del famoso pastore.

"Babce"

L’ingresso era abbastanza spazioso per ospitare quattro mucche. L’ambiente era circondato dalle fondamenta in pietra, chiamate “babce”. Forse è proprio qui che trae origine il detto sloveno, secondo il quale “la donna tiene su la casa”.

L'unica ristrutturata secondo le usanze antiche

Il villaggio venne arso durante la seconda guerra mondiale. In quell'occasione, la maggioranza dei pastori vide la possibilità di costruire baite più grandi, con stalle divise dagli altri spazi. Solamente Andrej Preskar la ricostruì secondo l'usanza.

La porta è stata realizzata coi resti di un bombardiere

Durante la II guerra mondiale un bombardiere alleato precipitò su Velika Planina e l’ingegnoso Andrej Preskar utilizzò il metallo dell’areo abbattutto per rafforzare la sua porta d’ingresso. La struttura è visibile ancora oggi.